Educazione musicale tra pubblico e privato una cooperazione possibile e auspicabile

Educazione musicale tra pubblico e privato una cooperazione possibile e auspicabile

Mercoledì 17 Ottobre 2018
ore 9:30-13:00
Convegno: Educazione musicale nel pubblico e nel privato del terzo settore
Firenze – Palazzo Medici Riccardi, via Cavour 1, Sala di Luca Giordano

L’Associazione Italiana delle scuole di Musica (AIdSM) insieme al Forum Nazionale per l’Educazione Musicale e con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale della Toscana promuove il convegno “Educazione musicale nel pubblico e nel privato del terzo settore”, mercoledì 17 Ottobre a Firenze.

Il convegno si svolgerà nella Sala di Luca Giordano del Palazzo Medici Riccardi, (via Cavour 1) dalle ore 9,30 alle 13 e affronterà il tema della collaborazione tra Istituzioni e Associazionismo, argomento su cui il Forum si sta concentrando da tempo.

Il Convegno sarà l’occasione per conoscere le esperienze di alcune regioni virtuose che, uniche realtà in Italia, investono e favoriscono in maniera continuativa e progettuale nella collaborazione tra pubblico e privato in ambito musicale, attraverso leggi e convenzioni, e con importanti investimenti economici.

Si presentano gli argomenti, unitamente al PROGRAMMA:

L’Ufficio Scolastico Regionale Toscano è in procinto di firmare un protocollo d’intesa con le associazioni del territorio, coinvolte nell’insegnamento nelle scuole della Primaria, nella formazione dei docenti, e in progetti di alternanza scuola-lavoro. Ne darà un resoconto Ivana Ceccherini presidente di AIdSM.

La Regione Emilia Romagna ha approvato pochi mesi fa la prima legge in Italia per lo sviluppo del settore musicale, che ha investito risorse economiche nella scuola e nella formazione professionale, nelle attività produttive e nel turismo, con il coinvolgimento delle associazioni e scuole di musica del territorio. In meno di un anno sono stati stanziati già 1 miliardo di euro. Della Legge il Forum si e’ occupato a Ottobre 2017 nel convegno tenutosi a Cremona Mondo Musica. Mirco Besutti, vice presidente AIdSM, farà il punto a quasi un anno dalla sua approvazione.

La regione autonoma del Friuli Venezia Giulia con la revisione generale della legge sulla cultura (n. 16/2014), mette direttamente a capitolo, nelle leggi finanziarie annuali, specifici e importanti finanziamenti per i tre settori – cori, bande e gruppi folcloristici – assicurando ad essi, fin da inizio anno, l’entità delle somme stanziate. Ne parlerà Sante Fornasier della Feniarco.

Francesco Galtieri, portavoce del Forum Nazionale per l’Educazione Musicale, metterà in luce quanto il rapporto tra Istituzioni (Scolastiche ma anche Amministrazioni locali) e Privato Sociale (Scuole di musica, Bande, Cori, associazioni musicali) sia cresciuto e diventato sempre più necessario anche nella prospettiva dell’emanazione di tutti i decreti attuativi riferiti sia alla Buona Scuola che alla Legge sul Terzo Settore. Molti interessi e molte difficoltà burocratiche, e a volte di errata lettura delle normative, si sono frapposte ad un uso permanente di questa collaborazione, ma stanno emergendo sempre più le opportunità di una co-progettazione e co-programmazione che oggi vede queste due ‘entità’ lavorare insieme al miglioramento qualitativo (e quantitativo) di una educazione musicale in ambito scolastico che dispieghi tutte le sue potenzialità di rafforzamento della crescita delle nuove generazioni.

Chiuderà il convegno la fattiva esperienza di Luca Marino, coordinatore della Rete Musica Toscana (Re.Mu.To) che da vent’anni si occupa di promozione dell’educazione musicale nelle scuole, mediante la diffusione della pratica strumentale e corale per tutti gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado.

web-site: www.forumeducazionemusicale.it

facebook: Forum Nazionale Educazione Musicale

e-mail: presidenza@forumeducazionemusicale.it

Per info e adesioni contattare: info@aidsm.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: