Pensiero critico

Pensiero critico

Questo sito propone concetti, metodi e strumenti per il miglioramento del pensiero critico ( Critical Thinking ) sia nelle attività quotidiane sia nell’uso del Web.

In questo sito vengono riportati gli esiti delle ricerche più autorevoli e aggiornate in campo psicologico, neuroscientifico e sociologico riguardanti l’apprendimento e l’insegnamento.

I riferimenti ad articoli scientifici, ricerche e studi credibili (di cui spesso viene mostrato il “citation index“) possono essere utili per ricerche personali.

critical thinking

“Questo sito web è destinato a coloro i quali sono scettici nei confronti dei mass media e rifiutano l’informazione che tenta di usare le emozioni.

In particolare si rivolge a studiosi, insegnanti, studenti, e lettori in genere che vogliono migliorare l’analisi e l’interpretazione di testi (giornalistici, scientifici, economici, ecc.), impiegando i metodi del pensiero critico (critical thinking): cioè persone disposte a mettere in discussione le proprie opinioni.

Se questi lettori decidono di verificare autonomamente la credibilità delle notizie, dei documenti, delle fonti e dei messaggi che ricevono, troveranno in questo sito metodi e strumenti utili a farlo.

Il Web può creare l’illusione di essere un “mondo a parte” rispetto alla “vita reale” ma, quando andiamo a verificare (nella vita reale) le rappresentazioni che esso ci offre, rischiamo di avere delle brutte sorprese.
L’essere umano non può fare a meno di avere credenze che orientano il suo pensiero e la sua azione, ma vive oggi in un mondo sempre più artefatto e manipolato. Infatti la manipolazione del Web e dei Social Media sta trasferendo i suoi metodi dai media tradizionali (TV, radio, giornali) ai nuovi media (Giornali online, Blog, Microblog, Forum, ecc).
Per contrastare la manipolazione del Web questo sito propone Applicazioni che consentono di effettuare valutazioni di credibilità, oltre a fornire le basi teoriche che supportano tali valutazioni. In particolare questo sito offre alcune risposte a domande che ogni “pensatore critico” dovrebbe farsi”.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: