Opinioni Babbel: funziona davvero? Quanto costa? Recensione completa

Opinioni Babbel

Babbel è una delle app più conosciute a apprezzate per imparare le lingue online. Presenta una vasta offerta di lingue e corsi, può essere scaricata su smartphone e tablet e promette risultati dedicandovi solo pochi minuti ogni giorno.

Ma come funziona? Quali sono le differenze rispetto ad altre app e ai corsi di lingua tradizionali? Chi può usarla, quali sono i suoi pro e contro e quanto costa? Queste sono le mie opinioni.

Come funziona Babbel

La app di Babbel è intuitiva e semplice da usare. Dopo esserci registrati con la nostra email o tramite facebook e aver fatto il login, ci viene richiesto di scegliere la lingua che vogliamo imparare, per poi passare a un test di ingresso gratuito che determina il nostro livello di lingua; il prossimo passo è una lezione prova, anche questa gratuita, che ci da un’idea di come la app funziona e dello stile delle lezioni che andremo a seguire in seguito. Terminata la prima lezione, si può passare alla versione a pagamento, che sblocca tutti i corsi e permette di imparare la lingua in modo lineare per i principianti o di passare a lezioni più avanzate in caso si abbia già una certa conoscenza della lingua.

Babbel utilizza dialoghi reali, iniziando dal classico ‘Ciao, come stai?’ per poi passare a conversazioni più pratiche man mano che si avanza nell’apprendimento, che toccano tanti interessi come i viaggi, la cucina, la natura, tutti organizzati in categorie facili da navigare.

Corso Francese

Tra i metodi inclusi nelle lezioni ci sono esercizi in cui si deve ascoltare, ripetere o formare parole con delle lettere anagrammate, risposte a scelta multipla e riempire gli spazi. Ogni lezione ci insegna 10 nuove parole che poi dobbiamo pronunciare correttamente. In questo Babbel utilizza il riconoscimento vocale, importantissimo quando si tratta di acquisire una pronuncia corretta, che tuttavia può anche essere disattivato in caso in un dato momento non si possa fare la pratica di conversazione.

Un altro elemento incorporato da Babbel è il sistema di ripetizione, che consente di rivedere parole imparate in lezioni precedenti, e il Trainer di Ripasso, in cui viene salvato quanto imparato e che si può continuare a visualizzare anche in caso si volesse disdire l’abbonamento. Questi metodi sono efficaci al fine di fissarci quanto appreso nella memoria a lungo termine, così che la nuova lingua la impariamo davvero.

Corso Tedesco

Le lezioni non durano più di 15 minuti: una durata accessibile a tutti, che permette di imparare mentre si va al lavoro in autobus o in treno, facendo la coda alle poste, prima di andare a dormire o in quei momenti morti che altrimenti spenderemmo sui social media.

Quali lingue sono disponibili su Babbel?

Babbel offre 14 lingue, alcune decisamente popolari e altre più esotiche:

Lingue disponibili su Babbel
  • inglese
  • tedesco
  • spagnolo
  • francese
  • portoghese
  • svedese
  • turco
  • olandese
  • polacco
  • indonesiano
  • norvegese
  • danese
  • russo

I corsi di inglese, tedesco, spagnolo e francese sono fra quelli più ben fatti: certo, per raggiungere un livello vicino al madrelingua è sempre necessaria una “full immersion” nella realtà della lingua selezionata, ma la mia opinione è che come base sia indubbiamente uno strumento molto valido.

Imparare l’inglese con Babbel

Se imparare l’inglese è la vostra priorità, la app di Babbel può rivelarsi utile quando si tratta di consolidare il vocabolario, la pronuncia o alcune regole grammaticali. I corsi offerti includono principianti, intermedi e avanzati (questi equiparabili al livello C1 nel quadro europeo) e addirittura un corso speciale di inglese per il lavoro, che tra le varie lezioni offre marketing, parlare al telefono e risorse umane.

Corso per imparare l'inglese con Babbel

Quanto costa Babbel?

Qualsiasi sia il piano scelto, Babbel ha un costo inferiore ai 10 euro al mese a prescindere dalla lingua desiderata, molto ragionevole se paragonato ai costi di un corso in una scuola di lingua tradizionale o a quanto spenderemmo per una pizza o un’abitudinaria colazione al bar.

Il prezzo cambia a seconda che si voglia comprare un abbonamente mensile, trimestrale o annuale. Questi sono i costi di Babbel:

Quanto costa Babbel

Chiaramente si risparmia nel caso di un abbonamento annuale, e in caso la app non ci soddisfi dopo aver svolto le prime lezioni Babbel offre 20 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati.

Non esiste una versione gratuita di Babbel, tuttavia la prima lezione è sempre gratis e dà la possibilità di esplorare la struttura del corso e di decidere se fa per noi.

Come provarlo gratis

Babbel offre un test di ingresso gratuito a chiunque sia interessato a provare la app. Una volta ottenuto il risultato del test, l’utente può iscriversi e scegliere il tipo di abbonamento più indicato alle proprie esigenze. La prima lezione è sempre gratis, per ogni lingua, dando effettivamente la possibilità di farsi un’opinione su come i corsi sono strutturati e di testare tutte le lingue offerte del programma.

Per chi è adatto?

Qualsiasi sia la ragione che ci spinge ad avvicinarci al mondo delle lingue – comunicare durante un viaggio di piacere all’estero, prepararsi per un colloquio di lavoro o ampliare il proprio curriculum vitae, o semplicemente pura curiosità e amore per l’apprendimento – il metodo Babbel, con la sua flessibilità, è indicato per tutti.

Babbel ha un’interfaccia semplice da usare che può essere facilmente compresa da una persona che non necessariamente ha familiarità con la tecnologia. Un sondaggio del 2016 ha rivelato che oltre il 30% degli utenti ha un’età compresa tra i 55 e i 70 anni. Non è mai troppo tardi per imparare una nuova lingua da zero o per rispolverare quel francese o tedesco caduto nel dimenticatoio!

Vantaggi e svantaggi

Babbel ha dei pro e contro se paragonata ad altre app per imparare lingue straniere online. L’ho messo a confronto con altri corsi di lingua e queste sono le mie opinioni in merito.

Vantaggi

  • flessibilità – Babbel può essere usato su browser, smartphone e tablet; permette all’utente di completare le mini-lezioni di 15 minuti al proprio ritmo, dandogli la possibilità di seguire un progresso lineare o di saltare a lezioni più complesse quando il suo livello iniziale di lingua è più avanzato
  • basso costo – dai 4.95 ai 9.95 euro al mese, Babbel è un metodo decisamente accessibile per imparare una lingua straniera, al contrario delle cifre a più zeri richieste dalle scuole di lingua tradizionali
  • buona introduzione alla lingua in termini di vocabolario e grammatica – le lezioni in formato “quiz” di Babbel permettono all’utente di imparare un buon vocabolario di base e delle regole di grammatica, che vengono consolidate attraverso domande poste durante la lezione stessa e al momento del ripasso.
  • dialoghi reali con uso di madrelingua – le conversazioni proposte dalla app sono reali, pronunciate da madrelingua con lo scopo di dare all’utente la possibilità di avere un contatto genuino con la lingua che ha scelto di imparare, al contrario di altre applicazioni in cui gli esercizi di ascolto sono lasciati in mano alla riproduzione vocale di un computer
  • corsi relativamente completi per un apprendimento da autodidatti – le tematiche coperte dai corsi Babbel e i metodi utilizzati sono molto vari e offrono un apprendimento della lingua a tutto tondo
  • risultati visibili in tempi brevi – è emerso da un sondaggio interno a Babbel che il 73% degli utenti si sente in grado di sostenere una conversazione di base dopo aver usato la app per 5 ore, mentre altri utenti sostengono di essere in grado di riuscire a parlare con dei madrelingua in modo discreto dopo pochi mesi di apprendimento attraverso la app.

Svantaggi

  • non c’è materiale una volta superati i livelli intermedi. Una volta ottenute le basi della nuova lingua, si può continuare a ripassare i contenuti già visitati, ma per chi desidera avanzare ulteriormente è meglio passare ad altre risorse.
  • il vocabolario proposto nelle lezioni è rivolto a chi è interessato a imparare una lingua “viva”, con situazioni reali come ad esempio il prenotare una camera d’albergo, mentre manca una sezione rivolta a un utente interessato a una lingua più letteraria.
  • le lingue più esotiche potrebbero essere più approfondite: l’indonesiano e il turco, ad esempio, non beneficiano della stessa ricchezza di contenuti che si trovano nell’inglese, francese, tedesco e spagnolo.
  • non è indicata a chi è interessato nello specifico a migliorare nella conversazione, poiché offre una serie di risposte “pre confezionate” tra cui scegliere, invece che spingere l’utente a creare dei dialoghi da sé.

App a confronto: Babbel o Duolingo?

Confronto Babbel vs Duolingo

Duolingo è un’altra delle più conosciute app per imparare una lingua online. Avendo provato entrambe, posso esprimere le mie opinioni in merito:

  • costi: a differenza di Babbel, Duolingo è un servizio gratuito. Questo potrebbe renderlo più accattivante agli occhi di tanti.
  • contenuti: mentre Babbel offre dialoghi reali in cui si impara dai madrelingua, Duolingo utilizza delle voci computerizzate, che mancano di genuinità e naturalezza.
  • gioco e sfida: Duolingo dà la possibilità di connettersi a una comunità virtuale di utenti e di sfidare i propri amici con un sistema di punti e premi, offrendo un motivo in più per non saltare una lezione e restare al passo con l’apprendimento.

Opinioni, commenti e recensioni di Babbel dal web

Il web abbonda di recensioni di Babbel, in larghissima parte positive:

Commenti Babbel

Opinioni negative

La app di Babbel ha principalmente opinioni positive, ma sono riuscita a trovare anche alcune opinioni, recensioni e commenti negativi di utenti poco soddisfatti. Eccone alcuni di seguito, per completezza:

Commenti negativi Babbel
Opinioni negative Babbel
Recensioni negative Babbel

Conclusione: Babbel funziona davvero?

Se vuoi imparare una lingua straniera ma non hai il tempo di frequentare una scuola, Babbel funziona. La app non promette di trasformarci in parlanti madrelingua e indubbiamente bisogna integrare con altre risorse se si vuole raggiungere un livello alto nella nostra lingua dei sogni. Tuttavia Babbel è uno strumento più che valido per approcciarsi a una nuova lingua da zero, considerato il costo accessibile, l’autenticità dei contenuti e l’intento degli esperti dietro all’app, ovvero quello di offrire un metodo chiaro, completo ed efficace che permetta a una persona di esprimersi con una certa sicurezza in una lingua straniera in contesti svariati. Inoltre la garanzia di 20 giorni soddisfatti o rimborsati dà un ulteriore motivo per testare Babbel con mano e farvi una vostra opinione.